Associazione Distributori noleggiatori centri di assistenza centri di formazione per macchine e attrezzature industriali
Associazione Distributori Noleggiatori
Centri Assistenza e Formazione
di macchine e attrezzature industriali
Facebook Assodimi Rss Assodimi Linkedin Assodimi Twitter Assodimi Fllickr Assodimi YouTube
Ricerca:
Username: Password:
PARTNER

NOTIZIE

Bookmark and Share     
11/02/2011
Ecco le previsioni per il 2011 ed i risultati 2010.
Vi anticipo che tutti, nessuno escluso, sono discretamente ottimisti per il 2011, con una decisa ripresa per il noleggio( confermata anche per l’Italia) ed anche per le vendite in vari mercati (con persistenti previsioni negative per l’Italia).

Mercato Italia.
Proprio oggi il governo ha promesso il rilancio dell’economia con interventi anche nelle opere pubbliche: quanto tempo passerà prima di vederne gli effetti di cui abbiamo veramente bisogno?
I consuntivi delle macchine movimento terra e collegate, comunicati da Unacea (vedere news), sono ancora decisamente negativi rispetto ad un anno terribile come il 2009: ormai siamo ad un dimezzamento del mercato!
Il monitoraggio presso i soci Assodimi fornisce dati altalenanti, troppo variabili per fare una statistica precisa. Sono la dimostrazione di quanto ho affermato nell’ultima opinione: “ Ciascuno avrà il mercato che si è meritato, dipenderà dalle azioni e comportamenti che sarà riuscito a mettere in atto nel corso della crisi” (consiglio di leggere l’opinione a chi non lo ha fatto, cliccando qui).
Chi avrà sviluppato il noleggio si troverà meglio, come chi sarà riuscito a selezionare i clienti, entrando in mercati innovativi, e ridurre i costi e gli sprechi.
I dati confermano che tutti sono ottimisti per il noleggio nel 2011.
I risultati 2010, rispetto al 2009, anche nel noleggio registrano una suddivisione con uguale percentuale fra le società che sono andate maglio o peggio.
Fra le migliori vi sono i noleggiatori di piattaforme aeree, ponteggi e gruppi elettrogeni; fra i peggiori quelli delle gru a torre e movimento terra. (clicca per i dati)

Mercato mondiale.
Negli Stati Uniti l’ARA, associazione noleggiatori, dichiara che più dell’80% dei soci si attende un 2011 migliore, con un 34% che prevede un incremento a due cifre.
Solo un 50% denuncia un fatturato 2010 migliore del 2009, con un 30% ancora in flessione. La maggioranza riprenderà ad investire per il rinnovo del parco, con più del 50% con incrementi a due cifre. Queste sono ottime notizie per i produttori, ma anche per il nostro mercato che segue l’evoluzione di quello americano con un certo sfasamento: almeno in tempi normali, non sappiamo in un mercato così imprevedibile!
Alcune multinazionali comunicano incrementi dei fatturati e profitti nel 2010, con buone previsioni anche per il 2011; oltre alla ripresa degli Stati Uniti, sono in forte sviluppo i mercati asiatici e America Latina, mentre gran parte dell’Europa continua a soffrire.
Atlas Copco (vedi comunicato) dichiara il 22% di incremento fatturato con un margine operativo del 20,7%. Manitowoc denuncia un aumento del 2,3% nell’ultimo trimestre del settore gru a torre, nonostante le difficoltà del mercato, ed è ottimista per una ripresa nel 2011. (vedi comunicato).
Nel movimento terra, Caterpillar dichiara un incremento del fatturato del 31%, raggiungendo 42.588 miliardi $. L’utile di 2,7milioni $ ha avuto un incremento del 202% rispetto al 2009. L’economia globale in continuo sviluppo per i prodotti Caterpillar, ha portato ad un incremento nell’ultimo trimestre di oltre il 60%.
Le previsioni per il 2011 sono per un aumento del 20%.( leggere il comunicato Cat)
CNH dichiara un fatturato 2010 in aumento del 13%, con il movimento terra a + 39%, per merito dei mercati asiatici, latino americani e la ripresa degli Stati Uniti.
Il mercato europeo resta ad un basso livello e partecipa al fatturato solo per il 23%.
Le previsioni sono per una flessione del 55 per le macchine agricole, mentre per un aumento del 8- 12% nel movimento terra compatto e del 5- 10% per il pesante.
( leggere il comunicato)

Conclusioni.
Tutte le notizie riportate confermano un certo ottimismo, ricordiamoci però delle premesse: non è uguale per tutti la ripresa e certamente il mercato sarà sempre più variabile in modo imprevedibile, quindi, attenzione ai facili entusiasmi! Ciascuno pensi alla propria azienda ed al mondo intorno ad essa (fornitori e clienti).
Al Samoter avremo le conferme delle tendenze del mercato da parte dei visitatori dei vari paesi. Assodimi con la Rental Area interna, insieme ad Unacea nel pad.2 con il gruppo Fiat, e la Rental Area esterna di 500mq. nell’area C, offrirà ai visitatori le proposte noleggio degli associati per un contributo allo sviluppo di questo mercato in forte rilancio. Vi suggerisco di verificare sul sitowww.samoter2011.assodimi.it il programma dei Seminari: ricordo in particolare la presentazione del nuovo libro “La distribuzione snella”(merc. ore 15,30), il convegno sulla “Sicurezza per le PLE” (giov. ore 10,30) ed infine il convegno “Il noleggio in Europa” (ven. ore 14,30).

Nell’attesa di incontrarvi al Samoter, resto in attesa di vostri commenti e suggerimenti.
Leggete le opinioni del Direttore
RICERCA
Esperto Risponde:
Poni un quesito
CONVENZIONI
Convezioni attive
[vedi tutte]:

Cerved: Accordo di Partnership Assodimi
CONVENZIONE CRIBIS D&B
Convenzione ASSICOM
BANNER
Sito web realizzato da Alias srl Logo Alias2k
UA-674524-8