Associazione Distributori e Noleggiatori di Beni Strumentali

aggiornamento del Protocollo del 14 marzo sottoscritto da Confindustria e le parti sociali alla presenza della Ministra del Lavoro Nelle scorse settimane il Governo, in vista della possibile ripresa delle attività produttive, la cosiddetta fase 2, aveva incaricato il Comitato Tecnico Scientifico di valutarne i possibili riflessi sulle misure di contenimento della diffusione del COVID19

aggiornamento del Protocollo del 14 marzo sottoscritto da Confindustria e le parti sociali alla presenza della Ministra del Lavoro

  • 24/04/2020
Nelle scorse settimane il Governo, in vista della possibile ripresa delle attività produttive, la cosiddetta fase 2, aveva incaricato il Comitato Tecnico Scientifico di valutarne i possibili riflessi sulle misure di contenimento della diffusione del COVID19

Pur nella conferma della struttura del Protocollo originario, il nuovo documento introduce alcune disposizioni che è opportuno evidenziare.
Nel rinviare ovviamente ad un commento più puntuale, sottolineiamo fin d’ora:

  • In premessa, la previsione del fatto che la mancata applicazione del protocollo da cui consegua l’impossibilità di garantire adeguati livelli di protezione determina la sospensione dell’attività fino al ripristino delle condizioni. Ovviamente, la misura potrà essere adottata a giudizio delle autorità di vigilanza.
  • Il rientro in azienda di chi si è ammalato è condizionata al rilascio del certificato medico di avvenuta negativizzazione del tampone
  • Il datore di lavoro deve collaborare con le Istituzioni che decidano, in zone particolarmente a rischio, di adottare misure specifiche (come l’effettuazione del tampone)
  • Collaborazione tra le committenti e aziende e di entrambe con le autorità terze nella lotta al contagio
  • vigilanza del committente sul rispetto delle disposizioni anche riguardo al personale delle aziende terze che operano nei locali/cantieri del committente stesso
  • iniziale sanificazione straordinaria al momento della ripresa per le aziende in zone maggiormente endemiche o in presenza di casi sospetti di COVID19
  • adozione della mascherina nei luoghi comuni come tendenziale (“di norma”) quale regola generale aggiuntiva rispetto all’obbligo già esistente nei casi di distanza inferiore ad uh metro
  • viene ulteriormente favorito lo smart work, con sostegno da parte del datore di lavoro
  • distanziamento sociale attraverso interventi degli spazi e del tempo
  • attenzione alle modalità di trasporto per il raggiungimento del luogo di lavoro e del domicilio (preferenza per il mezzo privato o messa d disposizione, con le dovute cautele, di mezzi aziendali)
  • il medico competente, pur nel rispetto delle disposizioni dell’Autorità, potrà suggerire mezzi diagnostici (es. tamponi) se lo riterrà utile
  • per la ripresa, è opportuno il coinvolgimento del medico nella individuazione dei lavoratori fragili (anche in relazione all’età) e per il reinserimento di quelli con pregressa infezione da COVID19
  • per il reinserimento dopo la malattia, viene richiamata la necessità di effettuare una visita anche a prescindere dalla scadenza del termine dei 60 giorni previsti dall’art. 41, comma 2, lett. e-ter del Dlgs 81/2008) (confermando quindi che si tratta di una misura non prevista dal Dlgs 81/2008)
  • il Comitato dell’art. 13, che si conferma dover essere costituito in azienda, in mancanza, potrà essere istituito al livello territoriale; le parti firmatarie del Protocollo nazionale potranno costituire, al livello territoriale o settoriale, Comitati anche con il coinvolgimento mdi soggetti pubblici (ASL, etc).

NOTIZIE DEL DOSSIER Situazione Covid-19

Aggiornato il modulo Autocertificazione per spostamenti. Agg al 26/04

aggiornamento del Protocollo del 14 marzo sottoscritto da Confindustria e le parti sociali alla presenza della Ministra del Lavoro

Linee Guida nei parchi noleggio per la regolamentazione delle misure relative al contrasto e alla diffusione del Covid-19

Confindustria: Fondo di garanzia per le PMI

Ulteriori precisazioni (e riassunto) per l’operatività nelle aziende

Elenco banche aderenti convenzione ABI su cassa integrazione

Sospensione finanziamenti ex art. 56 DL 18/2020 - Chiarimenti del MEF

Circolare INPS n. 47-2020 - prima nota illustrativa per uso CIG

Filiera delle costruzioni: 4 proposte al Governo

FAQ sul DPCM del 22 marzo

Sospensione contrattuale ed altre problematice a seguito della situazione Covid-19

FAQ Assodimi su Situazione Covid-19

DPCM 10 aprile 2020.

Note sul DL CuraItalia

decreto CuraItalia sintesi contenuti

Chiudere o tenere aperto oppure…..

Fac-simile protocollo aziendale e informativa trattamento dati personali

Protocollo condiviso di regolazione delle misure per il contrasto Covid19 nelle aziende

Confindustria-Emergenza COVID-19 - Nuove misure Cdp per le imprese

COVID-19: vademecum di tutela del lavoratore dal rischio biologico virale

Confindustria - Emergenza COVID-19 - Il Fondo di Garanzia per le PMI conferma in automatico la copertura in caso di moratoria

Coronavirus: la digitalizzazione a supporto di cittadini e imprese

Decreto 11/03/2020 // Covid-19

Noleggio durante il Covid-19, come vi comportate per la richiesta di sospensione del contratto?

Ance su Covid-19

Clausola contrattuale FORZA MAGGIORE

Dati di mercato, andamento del noleggio durante il Covid-19

CONTATTACI