Associazione Distributori e Noleggiatori di Beni Strumentali

Quali sono i rischi che un'azienda di noleggio dovrebbe considerare? Intervista ad Eugenia Olivero, esperto assicurativo del Comitato Tecnico di Assodimi

Quali sono i rischi che un'azienda di noleggio dovrebbe considerare?

Intervista ad Eugenia Olivero, esperto assicurativo del Comitato Tecnico di Assodimi

Il rischio assicurativo spesso è sottovalutato inoltre spesso si pensa solo ai danni sulle macchine e non a quelli che possono accadere a terzi. Quali sono gli aspetti assicurativi da considerare all'interno di un'azienda di noleggio per essere tutelati?

La risposta a questo quesito puo' essere semplice o complessa. E' semplice se le aziende riescono a gestire adeguatamente, conoscendoli, ed a trasferire ai professionisti delle assicurazioni, tutti i rischi a cui un'attivita' imprenditoriale e' esposta: il titolare di una qualsivoglia azienda infatti puo' valutare e trasferire i medesimi a chi e' preposto a studiare e proporre le migliori soluzioni assicurative che il mercato offre.

La risposta diventa complessa allorquando l'azienda sottovaluta il tempo da dedicare o da investire per quest'aspetto fondamentale del suo successo,oppure non considerando adeguatamente quanto sia importante un momento di incontro nel quale le competenze e le conoscenze specifiche della stessa, si incontrano con le competenze tecniche di chi deve proporre soluzioni in ambito assicurativo.

Per approfondire tutte le polizze assicurative che un'azienda dovrebbe considerare CLICCA QUI.

Le polizze assicurazioni sono un "qualcosa" che viene fatto e archiviato per tantissimi anni, vengono riprese e studiate solo in caso di incidente. Le polizze possono essere migliorate? I dati in essa contenuti devono rispecchiare l'azienda?

E' compito del professionista delle assicurazioni far si’ che questo non avvenga.E’quindi doveroso che questa figura debba essere considerata alla pari di altre professionali che operano per l’azienda. La mia risposta quindi alla domanda specifica, al netto della considerazione generale di cui poco sopra, e' che le polizze non solo possono essere migliorate ma devono esserlo per il solo fatto che il settore delle tutele assicurative e' un settore dinamico, mai fermo, e i dati che le polizze contengono, devono sempre rispecchiare fedelmente l'azienda nella sua evoluzione.

E’ comunque molto vera l'osservazione che le polizze vengono riprese e studiate solo in caso di sinistro, ma se questo avviene non e' responsabilita' dell'azienda, che notoriamente si dedica ad altro, ma e’ compito nostro e dovere etico e professionale, come accennavo, fare in modo che cio' non accada,cioe’ comunicare sempre con il cliente, fornendogli le informazioni che possono essere utili alla sua categoria professionale, e sugli impatti assicurativi di mutate disposizioni di legge e/o regolamentari che modificano il Suo settore lavorativo, insomma svolgere anche un’attivita’ di consulenza al pari di altre necessarie all’azienda stessa.

Aziende grosse e aziende piccole hanno esigenze diverse? Quali consigli può dare ai nostri associati?

A questa domanda, rispondo che aziende grosse ed aziende piccole hanno per lo piu' eguali esigenze, cio' che cambia e' l'incisivita' tecnica di una polizza non la polizza in se’.

Anche se si ha a che fare con un'azienda a conduzione familiare e con meno di 10 dipendenti (peraltro sottolineo essere questa la tipologia di azienda che costituisce la spina dorsale della nostra imprenditoria), questa avra' sempre le esigenze che ho cercato di indicare nella prima risposta, cio' che mutera' saranno i massimali/somme assicurate funzione di fatturato o addetti, saranno il numero dei beni da assicurare, saranno i mezzi, le persone, i contenziosi potenziali che si potranno determinare, ma le esigenze di base non cambieranno rispetto ad una S.p.a. con piu' di 100 o 1000 dipendenti.Non si deve credere che per darsi idonee coperture si debbano spendere capitali necessariamente rilevanti,ci sono aree di priorita' di rischio che si possono valutare ed iniziare a garantire, altre che possono essere considerate e non appena possibile prese in considerazione, altre che possono non costituire problematiche che un professionista, insieme a Voi, puo' indicarvi ed accompagnarVi nella comprensione e decisione sul da farsi al meglio, nel vostro interesse esclusivo.

CONTATTACI